Composizione

Il sistema di Governo Societario adottato da Pirelli & C. S.p.A. (in seguito “Pirelli & C.” ovvero la “Società”) sin dall’anno 2000 prevede la costituzione di un Comitato per il Controllo Interno e per la Corporate Governance (di seguito, il“Comitato”), nel 2009 rinominato “Comitato per il Controllo Interno, per i Rischi e per la Corporate Governance”48.

Il Comitato ha funzioni consultive e propositive e ha la mission di garantire, con un’opportuna attività istruttoria sul sistema di governo dei rischi, da un lato, l’efficienza, l’efficacia e la correttezza del sistema di controllo interno e dell’assetto di corporate governance in generale, dall’altro.

Il Comitato è composto da cinque componenti, esclusivamente indipendenti sulla base dell’approccio più rigoroso raccomandato dal “nuovo” Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana del dicembre 2011, nella versione del Codice di Autodisciplina del 2006 era raccomandato, infatti, che tale Comitato fosse composto di soli amministratori non esecutivi, dei quali “solo” la maggioranza indipendenti.
Il Comitato è nominato dal Consiglio di Amministrazione (che indica altresì il Presidente) e dura in carica per l’intero mandato del Consiglio di Amministrazione.
Due componenti del Comitato (Carlo Secchi e Franco Bruni) possiedono adeguata esperienza in materia contabile e finanziaria, valutata dal Consiglio di Amministrazione in sede di nomina.
Alla Data della Relazione, il Comitato per il Controllo Interno, per i Rischi e per la Corporate Governance risulta così composto:

  • Carlo Secchi (Presidente):
  • Franco Bruni;
  • Paolo Ferro-Luzzi;
  • Elisabetta Magistretti;
  • Luigi Roth.

Funge da Segretario del Comitato il Segretario del Consiglio di Amministrazione, Avv. Anna Chiara Svelto.
Ha facoltà di partecipare alle attività del Comitato l’intero Collegio Sindacale.

48 Anche in linea con le previsioni del Codice di Autodisciplina Principio 8.P.4..